Dorsalgia – sintomi, diagnosi e cause

FacebookTwitterGoogle+Condividi

La dorsalgia è un termine medico che viene utilizzato per indicare i dolori (algia) che interessano il tratto centrale della schiena (dorsale) e possono estendersi anche lungo le coste ed il torace.

La dorsalgia può essere acuta (post-traumatica) o cronica e molto spesso può essere associata a lombalgia e a cervicalgia.

Oltre al dolore, il dorso si irrigidisce e i muscoli vicini alla colonna vertebrale sono contratti e dolenti; radiograficamente si possono notare una perdita della fisiologica cifosi dorsale (che può essere aumentata o diminuita) e segni di artrosi.

Il paziente riferisce una tensione in mezzo alle scapole (regione interscapolare) che, di solito, si attenua con il riposo e nella posizione sdraiata, mentre si riacutizza in seguito al sollevamento di pesi o al mantenimento di posture inusuali o fisse per lunghi periodi.

La diagnosi viene effettuata con una radiografia: sufficiente per escludere le principali patologie del distretto cardio-polmonare e confermare la diagnosi ortopedica sospetta. Una radiografia completa del rachide in piedi è invece in grado di valutare alterazioni posturali del rachide nel suo insieme come la scoliosi, l’appiattimento o l’accentuazione delle curve fisiologiche. Per tale motivo, si è soliti richiederla in età evolutiva al fine di monitorare lo sviluppo del rachide nel tempo.

La dorsalgia è una patologia che può scatenarsi per svariati motivi:

  • alterazioni posturali (posture prolungate);
  • microtraumi ripetutiin ambito lavorativo e sportivo;
  • artrosi;
  • scoliosi;
  • osteoporosi;
  • ernie dorsali;
  • infezioni ossee(“Malattia di Pott” che è una forma di tubercolosi che attacca le vertebre);
  • malattie reumatologiche(“Spondilite anchilosante”);
  • contrattura del diaframma(in seguito a stress o sovraccarico fisico);
  • stati di sofferenza dello stomaco(come ad esempio la gastrite);
  • patologie cardiache (cardiomiopatia, valvulopatia);
  • patologie polmonari (polmonite, fibrosi polmonare o pleurite);
  • patologie esofagee (acalasia, esofagite da reflusso o esofago di Barrett).

Come puoi vedere le cause di dorsalgia sono molteplici, le analizzerò tutte nel dettaglio perché per risolvere il dolore alla dorsale bisogna agire sulla causa, quindi bisogna prendere coscienza della causa che ha determinato l’insorgenza del dolore ed eliminarla, quando possibile, oppure non farla peggiorare (come in caso di artrosi, osteoporosi o ernie; in questo caso è fondamentale giocare in anticipo, cioè sulla prevenzione).

One thought on “Dorsalgia – sintomi, diagnosi e cause

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *